COMITATO USCITA UNIONE EUROPEA



Progetto di legge costituzionale di iniziativa popolare:
Indizione di referendum di indirizzo sul recesso dall’Unione Europea a norma dell’art. 50 del TUE
annunciato nella Gazzetta Ufficiale n. 149 del 13 giugno 2020 (Sez. gen. pag. 38)

LOGIN

IL COMITATO USCITA UE:

– Considerando che non è permesso abrogare con referendum ex art. 75 della Costituzione le leggi di ratifica di trattati internazionali.

– Considerando che la Costituzione italiana a livello nazionale non prevede altro genere di referendum (quello confermativo costituzionale ex art. 138 riguarda leggi di natura costituzionale)

– Considerando il precedente referendum di indirizzo (consultivo) che è stato istituito con legge costituzionale nel 1989

PROPONIAMO:

L’unico modo per far conoscere la volontà del popolo sovrano, sia al Consiglio Europeo e sia al Parlamento italiano, è quello di richiedere un altro referendum di indirizzo mediante una proposta di legge costituzionale ai sensi dell’art. 71 Cost.

Per fare questo occorre:

  • 1. Presentare il disegno di legge di iniziativa popolare – visto che NESSUN PARTITO lo vuole presentare – alla Corte di Cassazione attraverso un comitato (promotore) composto da almeno 10 cittadini elettori.
  • 2. Attendere la pubblicazione del disegno di legge sulla Gazzetta Ufficiale
  • 3. Raccogliere almeno 50 mila firme autenticate e certificate apposte su appositi moduli vidimati ed inviarle assieme al disegno di legge alla presidenza della Camera o del Senato entro 6 mesi dalla data di pubblicazione dell’iniziativa nella Gazzetta Ufficiale

E’ l’unico modo per esercitare legittimamente la sovranità che ci appartiene.

Per portare a compimento questa iniziativa occorrono volontari nella sua diffusione e nella raccolta delle firme necessarie che avverrà nelle modalità descritte nella guida (vademecum) che troverete alla pagina “Come aiutare” e “Cosa proponiamo”.

Essendo un comitato APARTITICO è bene precisare che tutti possono collaborare alla raccolta delle firme purché, nel caso di partiti o politici, non si espongano locandine, loghi o bandiere di partito ai banchetti di raccolta firme.

Contiamo sulla collaborazione di tutti perché la buona riuscita è a beneficio di tutti e della sovranità che appartiene a tutti.

ABBIAMO BISOGNO ANCHE DEL TUO AIUTO

Registrati per diventare referente nel tuo territorio e sostenere l’iniziativa.
Stiamo cercando persone disposte ad aiutarci e ad aiutarsi.